“Quando circolava la variante Alfa i bambini si infettavano pochissimo, non trasmettevano, non si ammalavano in forma grave. Oggi la situazione è diversa perché l’incidenza è soprattutto in questa fascia d’età in età scolare, ma c’è anche un’incidenza di malattia più severa, la valutazione è sempre il rischio-beneficio. La risposta al quesito se allungare o meno le vacanze è sì se abbiamo la possibilità di recuperarle successivamente, purché i ragazzi non perdano l’istruzione che è fondamentale”. Lo ha detto a Buongiorno, su Sky Tg24, il presidente dell’Aifa e membro del Cts Giorgio Palù.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ecco quanti sono i no vax ricoverati per Covid nella sola Lombardia: i numeri forniti dal governatore Fontana

next
Articolo Successivo

Milano, frode fiscale e omessa dichiarazione: 11 indagati e sequestro di beni per 3 milioni

next