Sul Patto di stabilità “io non sono molto competente, quindi lascio la parola al cancelliere“. Lo ha detto, sorridendo, il presidente del Consiglio Mario Draghi, rispondendo a una domanda in conferenza stampa con il cancelliere della Repubblica Federale di Germania, Olaf Scholz. “Voglio contraddirlo subito, è molto competente”, ha replicato Scholz alla battuta del premier. “Sulle regole europee, la flessibilità c’è” ha detto inoltre il cancelliere tedesco Olaf Scholz nella sua conferenza stampa a Roma assieme al presidente del Consiglio Mario Draghi. Il programma europeo di “ripresa e ricostruzione ci accompagnerà nei prossimi anni, politicamente ed economicamente, ci sono enormi fondi messi a disposizione per uscire dal tunnel di questa crisi, per poterci poi concentrare sulle questioni importanti per il futuro dell’Europa. Le regole che abbiamo hanno la loro flessibilità e hanno potuto dimostrare che sulla loro base possiamo agire anche in futuro. La flessibilità c’è nell’utilizzo di queste regole, nel loro uso e su questi sono concordi i tre partiti che formano il governo tedesco”, ha affermato Scholz

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bruxelles, gli eurodeputati si aumentano i rimborsi: +4.4% per emolumenti e fondi ai collaboratori. In arrivo altri 322 impiegati

next
Articolo Successivo

Omicron, l’Europa si chiude per le feste: dal lockdown in Olanda al coprifuoco in Austria, le misure degli Stati per difendersi dalla variante

next