Sono quasi cento le vittime causate dal tifone Rai che nelle ultime ore ha attraversato le regioni meridionali e centrali delle Filippine: è quanto risulta dai conteggi ufficiali resi noti oggi dalle autorità. Nella sola isola turistica di Bohol le vittime sono 63, ha reso noto il governatore Arthur Yap. Altre dieci persone sono decedute nelle isole Dinagat (est di Bohol), ha detto il funzionario provinciale per l’informazione, Jeffrey Crisostomo. I morti accertati finora salgono a quota 99. “Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine colpite da un forte tifone che ha distrutto tante abitazioni”, ha detto Papa Francesco durante l’Angelus. “Che il ‘Santo Nino’ porti consolazione e speranza alle famiglie più in difficoltà e a tutti noi ispiri aiuti concreti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Il vaccino è la nuova arma”. La geopolitica al tempo della pandemia è dominata dall’egoismo degli Stati: l’inchiesta di Arte Tv

next
Articolo Successivo

Germania, il ministro della Salute: “Servono vaccini obbligatori per fermare Omicron”. La Danimarca va in semi-lockdown

next