Torna a Bologna dal 2 al 4 dicembre ‘Divergenti‘, l’unico festival cinematografico in Italia, e uno dei pochi nel mondo, interamente dedicato alla narrazione e rappresentazione dell’esperienza trans. L’11esima edizione si intitola ‘Trans, e basta’ e si svolgerà in presenza al Cinema Lumière di Bologna e online su Docacasa.it. Domenica 4 dicembre, nell’ambito della rassegna, sarà proiettato in anteprima assoluta il documentario Porpora di Roberto Cannavò, un road trip in cui la leader del movimento trans Porpora Marcasciano rivive la sua formazione politica e umana insieme a un testimone di una nuova generazione. Il viaggio verso il paese natale del sud è una ricerca per scoprire gli effetti di quella stagione sul presente, fra racconti intimi e incontri con figure storiche del movimento trans e con la comunità dei femminielli di Napoli.

Progettato e realizzato dal Mit-Movimento Identità Trans, direzione artistica di Nicole De Leo e Porpora Marcasciano, il festival Divergenti seleziona e propone il meglio della cinematografia internazionale dedicata all’immaginario trans, con l’ambizione di offrire uno spaccato dell’identità trans in continuo mutamento, sfidando gli stereotipi negativi e stimolando il superamento dei pregiudizi e delle paure.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Emilio Scalzo, l’attivista No Tav e per i migranti torna in carcere in attesa di estradizione: al presidio di solidarietà anche Zerocalcare – Video

next
Articolo Successivo

Aborto, “In Italia 22 ospedali e 4 consultori con almeno una categoria professionale di obiettori al 100%. E in 72 si supera l’80%”

next