“Ho presentato il vostro green pass ai controlli, e indovinate dove sono ora? In Spagna, non so come ringraziarvi”. È una delle conversazioni diffuse dalla Guardia di Finanza, che in un’indagine coordinata dalla Procura di Milano, ha scoperto la vendita di green pass falsi, perfettamente funzionanti, su Telegram.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Variante Omicron, il Ministero alle Regioni: “Molte mutazioni, ma ancora mancano dati”. A sei mesi dal vaccino protezione scende al 40%

next
Articolo Successivo

Il video-show delle Frecce Tricolori e della Patrouille de France insieme che sorvolano il cielo di Roma

next