296 migranti, alcuni dei quali erano già finiti in mare in balia delle onde, sono stati salvati dalla Guardia Costiera la scorsa notte al largo di Lampedusa e trasferiti sull’isola. Tra questi 14 donne e 8 minori. Il barcone era in difficoltà a causa delle condizioni avverse del mare e dell’eccessivo numero di persone a bordo. L’intervento di soccorso è risultato particolarmente complesso anche per la presenza di migranti che già si trovavano in mare all’arrivo delle unità di soccorso. L’intervento è avvenuto a 14 miglia dalle coste dell’isola e ha visto la partecipazione di tre motovedette.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Capua su La7: “Covid party? C’è chi gioca col fuoco, è insulto all’intelligenza. Così rischiamo un altro inverno con medici che vanno fuori di testa”

next
Articolo Successivo

Covid, il segretario di Stato Pietro Parolin: “La posizione della Chiesa è chiara. Vaccinarsi atto d’amore come ha detto il Papa”

next