Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 11.555 nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 tra i 574.812 tamponi processati, di cui 418.803 test rapidi. L’incidenza resta quindi al 2%, mentre considerando i soli tamponi molecolari è del 6,5. I morti sono stati 49. Si registra un nuovo incremento importante dei ricoverati con sintomi, con 105 posti letto in più occupati nei reparti di area medica. Mentre restano stabili le terapie intensive, in un giorno da 50 ingressi.

Confrontando i dati con i primi sei giorni della scorsa settimana, da lunedì ad oggi si nota un incremento di tutti gli indicatori esclusi i decessi che restano stabili. I casi sono in aumento di quasi il 30% (da 43.749 a 55.751) accompagnato da un’incidenza dei molecolari passata da 5,3 a 5,7%, mentre gli ingressi di terapia intensiva passano da 244 a 265 e il saldo di ingressi-uscite in area medica fa segnare +603, un’accelerazione rispetto al +382 degli stessi giorni della settimana precedente.

Dall’inizio della pandemia sono stati diagnosticati 4.915.981 casi di infezione: in 4.639.449 sono guariti o sono stati dimessi (+5.220 nelle ultime 24 ore) mentre 133.131 sono morti. Così ad oggi ci sono 143.401 attualmente positivi, di cui 138.639 in isolamento domiciliare. In area medica sono invece ricoverati 4.250 pazienti Covid e altri 512 vengono assistiti in terapia intensiva. A livello regionale gli incrementi principali si registrano in Lombardia e Veneto, rispettivamente con 1.930 e 1.928 contagi. Oltre mille casi anche in Lazio (1.079) ed Emilia Romagna (1.055).

La Campania si ferma poco distante con 983 nuovi positivi, seguita da Friuli Venezia Giulia (660), Sicilia (648) e Piemonte (587). La Toscana ne riporta 423, la Provincia autonoma di Bolzano ne ha invece rintracciati 399, la Liguria ne riporta 337, le Marche hanno accertato 283 casi, l’Abruzzo ne comunica 265, la Puglia 257, la Calabria 230. Oltre cento nuovi infetti anche in Provincia autonoma di Trento (164), Sardegna (129) e Umbria (113). Solo Valle d’Aosta (40), Basilicata (29) e Molise (16) ne segnalano di meno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green pass scaricabili online, Procure di Roma e Milano aprono due fascicoli dopo l’inchiesta del Fatto.it e l’indagine del Garante Privacy

next
Articolo Successivo

Roma, tornano a manifestare i No green pass: circa 4mila persone al Circo Massimo. Sui social annunciavano: “Un milione in piazza”

next