“Siamo preoccupati? Solo un irresponsabile non è preoccupato in una situazione del genere. I numeri sono chiari e parlano meglio. I numeri dell’Europa e in maniera differente dell’Italia sono numeri in crescita. La Germania fa 65mila casi al giorno ed è sempre stato considerato un modello per come ha gestito le misure. L’Austria che per noi è un Paese vicinissimo, amico, fa più di 14mila casi con 9 mln abitanti, con un sesto dei nostri abitanti fanno più casi di noi. L’Olanda fa ormai 20mila casi al giorno. Con numeri del genere, che l’Oms Europa ha definito limpidamente come una quarta ondata, non essere preoccupati sarebbe da irresponsabili”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo al secondo Congresso nazionale dei professionisti sanitari, in corso a Rimini. “Siamo dentro una quarta ondata significativa e l’Italia non può pensarsi fuori da questa sfida e da questa dimensione. Noi stiamo un po’ meglio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green pass, sarebbe bello che la foga contro chi non ce l’ha si allargasse agli altri problemi italiani

next
Articolo Successivo

Open, le chat che imbarazzano il capo Gabinetto di Draghi: nel 2017 rispondeva al manager di British Tobacco che voleva far saltare un emendamento: “Benissimo. Già all’opera”

next