Dopo oltre un anno e mezzo, hanno riaperto stamattina il Transatlantico di Montecitorio e la buvette. Il salone antistante l’emiciclo dell’Aula, luogo di incontro dei parlamentari e di confronto tra deputati e giornalisti, era stato chiuso nel marzo 2020 per disporre le postazioni di voto e garantire così il distanziamento per tutti gli eletti in rispetto delle normative anti-Covid. Smantellate le postazioni e tirato a lucido, dalla mattina di lunedì 8 novembre il Transatlantico è tornato accessibile anche se deserto visto che l’Aula era convocata solo nel pomeriggio.

Pochi finora anche gli avventori della buvette, lo storico bar di Montecitorio che è stato “messo in sicurezza”: separé in plexiglass dividono il bancone e creano delle postazioni. L’ingresso sarà consentito ad un massimo di 21 persone. Al centro della sala sono stati disposti 3 tavolini rotondi per la consumazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, il Pd è primo e ora stacca la Lega. L’analisi: la Lega “trainata” da elettrici donne, il M5s forte tra chi è in difficoltà economiche

next
Articolo Successivo

Open, Conte: “Stupito che Renzi abbia preso soldi da stati esteri e da Benetton mentre ci battevamo per la revoca”. E dice: risolveremo con una legge sul conflitto di interessi

next