Migliaia di persone sono scese in piazza anche Roma, nell’ambito della protesta nazionale contro il voto in Senato che ha messo la parola fine al disegno di legge Zan contro l’omotransfobia. Il luogo scelto per la protesta è stato via di San Giovanni in Laterano, luogo caro alla comunità Lgbtqi+, la cosiddetta ‘Gay Street’ a due passi dal Colosseo. Diversi gli slogan intonati dai manifestanti. “Se ci tolgono i diritti bloccheremo la città” hanno urlato mentre si muovevano in corteo verso piazza San Giovanni. “Avete affossato la legge, ma non affosserete le nostre voci” si legge in uno dei tanti cartelli alzati dai manifestanti. Tra di loro anche il deputato Pd e promotore della legge Alessandro Zan, la senatrice del Partito democratico Monica Cirinnà e l’ex parlamentare Vladimir Luxuria

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ddl Zan, da Milano a Roma sit-in di protesta delle associazioni dopo lo stop alla legge: “Noi non ci arrendiamo”

next