Nazila e Zohe sono due donne afghane che sono riuscite a scappare in Italia dopo la presa del Paese da parte dei Talebani. La loro famiglia, però, è rimasta in Afghanistan. Nazila ha lasciato il marito e il figlio di 11 anni. Mentre Zohe ha portato con sé solo la figlia. Ecco la loro testimonianza raccolta dalla Croce Rossa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Portogallo, il Parlamento boccia la legge di bilancio: la sinistra abbandona il premier Costa. Si va verso le elezioni anticipate

next
Articolo Successivo

Israele dichiara ‘organizzazioni terroristiche’ 6 ong palestinesi: finanziate anche da Ue e Italia. Viceministra Sereni: “Scelta preoccupante”

next