“Dio è amore. Dovremmo dire “Ama e fa ciò che vuoi”. Se per te e per le persone che ami, terminare la tua vita è la cosa migliore per te, fai quello che vuoi e sarai benedetto”. Questa la frase conclusiva dell’intervento di don Ettore Cannavera al Congresso dell’associazione Luca Coscioni. Il religioso sardo è storicamente impegnato in una battaglia culturale all’interno della Chiesa, affinché si affronti e si superi il tabù del fine vita. Per questo motivo ha firmato, dando pubblicamente il suo sostegno al referendum per l’eutanasia legale: ”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Parlamento europeo dice no alla Pas e ai suoi costrutti: solo pregiudizi sulle donne maltrattate

next
Articolo Successivo

“Diritti in Costituzione e procura nazionale unica”. In piazza l’appello dei familiari delle vittime di disastri e dei morti sul lavoro

next