“Calenda ha chiesto a Gualtieri di tenere fuori i 5 stelle da un eventuale giunta? Lui sta facendo un suo percorso politico autoreferenziale, e noi glielo facciamo fare tranquillamente: siamo orgogliosamente forti della nostra storia e della nostra tradizione, lui si affaccia adesso alla politica”. Così il leader del M5s Giuseppe Conte a margine di una manifestazione elettorale per le amministrative a Ramacca, nel Catanese. “Essere una forza nazionale è un’altra prospettiva – ha continuato Conte – Gli auguriamo buona fortuna, ma è all’inizio di un cammino politico nazionale, e quindi dettare condizioni agli altri mi sembra quanto meno arrogante”.

Sulle affermazioni di Gualtieri, candidato del centrosinistra al ballottaggio, che ha escluso la possibilità di avere assessori del Movimento 5 stelle in giunta, Conte ha specificato: “Non avendo chiesto nulla e non avendo mai pensato di avere assessori, ha detto una cosa in linea con quanto pensiamo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Roma, Gualtieri risponde a Calenda: “No M5s in giunta? Lo confermo. Abituato a non cambiare opinione tra un turno e l’altro”

next
Articolo Successivo

Comunali: senza la partecipazione dei cittadini, il M5s rischia il naufragio. L’affluenza lo conferma

next