Forse si conoscevano, perché da una prima ricostruzione erano seduti allo stesso tavolo quando Medhi Hounafi, un 34enne di origini marocchine, si è alzato e ha colpito a coltellate Carmen De Giorgi, di 44 anni, uccidendola e ferendo altre due amiche che si trovavano con lei nel locale. È successo tutto questa notte in un bar di Luserna San Giovanni, nel Pinerolese, in Piemonte, e non sono ancora chiare le motivazioni che hanno portato alla furia dell’uomo che è stato poi arrestato dai Carabinieri, anche se il principale sospetto è che si tratti di un corteggiamento respinto.

I militari dell’Arma stanno proprio cercando di accertare perché l’uomo si trovasse al tavolo con le donne. L’ipotesi è che si conoscessero e che il 34enne si sia avvicinato con delle avance che sono poi state respinte. È proprio quest’ultima l’ipotesi più accreditata, con l’uomo che, dopo essere stato rifiutato, secondo una prima ricostruzione ha colpito la vittima alla schiena, ferendo le altre che avevano cercato di difenderla, prima di darsi alla fuga. A dare l’allarme sono stati i clienti del locale e i carabinieri di Pinerolo hanno fermato l’uomo in strada, non troppo lontano dal locale di via I Maggio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Perugia, resta in carcere la donna accusata dell’omicidio del figlio di 2 anni. Il Gip ha convalidato l’arresto

next
Articolo Successivo

Perugia, la nonna del bimbo ucciso: “Non voglio più vedere mia figlia”. La 44enne aveva già preparato un alibi per l’omicidio

next