“Non abbiamo dati ufficiali di casi di positività e delle relative quarantene nelle scuole, ma anche fosse l‘1% delle 400mila classi di studenti in Italia sarebbero tantissime“. Così commenta ad Ansa la riapertura delle scuole Antonello Giannelli, presidente dell’ANP (Associazione nazionale presidi). “Non ci allarmiamo, è fisiologico, ma i ragazzi sopra i 12 anni si stanno vaccinando (adesso sono al 70%) questo farà diminuire anche le classi in quarantena“. “Naturalmente – conclude Giannelli – i più piccoli sono senza vaccino e sotto i sei anni anche senza mascherine, sono naturalmente i più esposti. Si sta parlando adesso di vaccino anche per i bambini più piccoli, speriamo che presto sia a disposizione anche quello”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taranto, nuovi impianti di ventilazione nelle scuole del quartiere Tamburi per evitare le uscite anticipate per le polveri dell’Ilva

next
Articolo Successivo

Giornate europee del Patrimonio 2021, perché alle scuole non se n’è data notizia?

next