Marelli Corp (ex Magneti Marelli) sta pianificando 1.500 tagli in organico. Lo storico produttore di ricambi e accessori per auto ma è controllato dal fondo statunitense di private equity Kkr dal 2019. La decisione fa parte di una strategia tesa a dar vita ad un’azienda più snella per fronteggiare meglio la carenza di componenti per auto causata dalla pandemia. La notizia si legge in una lettera ai dipendenti dall’amministratore delegato Beda Bolzenius. La società cercherà anche di migliorare la struttura aziendale e di rafforzare le sue attività in Cina.

Marelli Corp è stata costituita nel 2019, quando Kkr ha completato l’acquisizione di Magneti Marelli da Fiat Chrysler Automobiles e l’ha unita con la società Calsonic Kansei di cui era già proprietaria. Marelli corp ha oggi 43 mila dipendenti di cui circa un quarto in Italia e un giro d’affari di quasi 10,5 miliardi di euro l’anno. In Italia Marelli conta 19 siti produttivi collocati per lo più in prossimità dei poli produttivi automobilistici e quindi Torino, Melfi (Potenza), Pomigliano d’Arco (Napoli)Bologna. Kkr starebbe anche valutando la possibilità di vendere alcune divisioni, a cominciare dai sistemi di sospensione, per concentrarsi su prodotti di componentistica più redditizi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alitalia, momenti di tensione con la polizia al corteo di lavoratori di fronte all’aeroporto di Fiumicino – Video

next
Articolo Successivo

Le esternalizzazioni colpiscono anche il sistema bancario. Sindacati sul piede di guerra ma il governo vuole agevolare la procedura

next