Sono 2.800 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.664. Sono invece 36 le vittime in un giorno, ieri erano state 34. I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore sono 120.045, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 267.358. Di conseguenza il tasso di positività è al 2,3%, in crescita rispetto all’1,7% di ieri.

Per quanto riguarda le ospedalizzazioni sono 563 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 4 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 35 (ieri erano 36). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.200, in aumento di 87 rispetto a ieri.

Nella distribuzione geografica la regione che registra il maggior incremento di casi positivi è ancora una volta la Sicilia, seppur con un incremento inferiore rispetto ai giorni passati: +618 nuovi casi. Seguono l’Emilia Romagna (+470) e Veneto (+291). In ordine decrescente si posizionano, poi, Lazio (+271), Lombardia (+220), Toscana (+207), Campania (+151) e Calabria (+125). Tutte le altre regioni registrano un incremento inferiore alle 100 unità. Nello specifico: Sardegna (+96), Puglia (+88), Piemonte (+87), Liguria (+65), Friuli Venezia Giulia (+37), Abruzzo (+26), Marche (+16), Umbria (+7), Basilicata (+6), e Provincia autonoma di Bolzano (+4). Sono due le regioni covid free: Molise e Valle d’Aosta. C’è da dire però che i dati relativi al lunedì scattano una fotografia imprecisa della pandemia perché nel weekend vengono effettuati meno tamponi rispetto agli altri giorni della settimana.

Nel confronto con la settimana precedente si evidenzia come nonostante ci siano stati meno tamponi processati (120.045 vs 134.393), e di conseguenza anche un numero minore di nuovi casi (2.800 vs 3.361), si registra un aumento nel numero di ingressi in terapia intensiva (35 vs 32) e di ricoveri ordinari (+87 vs +86).

Articolo in aggiornamento

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, i vaccini dell’ultimo minuto si fanno a scuola. Genitori: “Senza non possiamo accedere”. Medici: “Unico modo per uscirne”

next
Articolo Successivo

Parigi, incendio sotto il Pont National: fiamme minacciano i tubi del gas. Evacuata l’area

next