Sono 6.761 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.503. Sono invece 62 le vittime in un giorno, leggermente inferiore rispetto al dato di ieri, 69. I tamponi processati nell’ultimo giorno sono 293.067, in discesa rispetto ai 303.717 del giorno precedente. Di conseguenza il tasso di positività passa dal 2,1% di ieri al 2,3% di oggi.

Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali, tornano a salire, anche se non in maniera determinante, i dati relativi alle intensive. Sono 555, infatti, i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid, 15 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono stati 49. I ricoverati con sintomi covid nei reparti ordinari sono 4.205, rispetto a ieri 26 in meno.

Nelle distribuzione geografica del virus il primato per incremento giornaliero è ancora della Sicilia (+1.182), seguono Veneto (+844) e Lombardia (+656). In ordine decrescente si posizionano poi Toscana (+615), Emilia Romagna (+529), Campania (+461), Lazio (+404), Calabria (+324), Sardegna (+268), Piemonte (+255), Marche (+224), Puglia (+209), Friuli Venezia Giulia (+186), Liguria (+168), Abruzzo (+152) e Umbria (+131). Tutte le altre regioni hanno un incremento inferiore alle 100 unità. Nello specifico: Provincia autonoma di Bolzano (+64), Basilicata (+39), Provincia autonoma di Trento (+37), Molise (+10) e Valle d’Aosta (+3). Nessuna regione risulta essere covid free.

Si conferma anche oggi l’andamento di leggera decrescita di nuovi casi. Analisi che trova riscontro sia nel confronto del singolo giorno che in quello dei primi quattro giorni (lunedì- giovedì) con la settimana precedente. Infatti guardando i dati di giovedì scorso si nota un numero inferiore di nuovi positivi ( 6.761 vs 7.221) anche a fronte di un numero maggiore di tamponi processati (293.067 vs 220.872), ma sono in crescita i decessi (62 vs 43), gli ingressi in terapia intensiva (49 vs 38 ). In diminuzione, invece, i ricoveri con sintomi covid nei reparti ordinari (-26 vs +36).

Guardando l’andamento dei primi quattro giorni della settimana si nota una curva simile. Ovvero una diminuzione dei nuovi positivi (23.019 vs 25.013) a fronte di un numero maggiore di test eseguiti (1.014.230 vs 832.879), ma in aumento le vittime di covid ( 259 vs 206) e gli ingressi in terapia intensiva (188 vs 163). In discesa anche la curva dei ricoveri con sintomi covid nei reparti ordinari (+72 vs +292).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, al mercato di Ballarò i medici vanno di bancarella in bancarella per vaccinare: gli ambulanti reagiscono così – Video

next
Articolo Successivo

Suora denunciata alla Curia dal fratello medico: “No vax nonostante l’appello del Papa”

next