Prima giornata di gare e l’Italia già può festeggiare: due ori e cinque medaglie, tutte dal nuoto. Non poteva esserci esordio migliori per gli azzurri alle Paralimpiadi di Tokyo. I due trionfi sono firmati da Francesco Bocciardo, dominatore dei 200 stile libero con nuovo primato paralimpico, e da Carlotta Gilli che si impone nei 100 farfalla (anche per lei record paralimpico) davanti all’altra italiana in gara, Alessia Berra. La prima medaglia in ordine cronologico arriva invece da Francesco Bettella, bronzo nei 100 metri dorso. L’altro terzo posto è di Monica Boggioni nei 200 stile libero.

La gioia più grande è senza dubbio la doppietta azzurra nei 100 farfalla femminili S13. Vittoria e medaglia d’oro per Gilli che sfiora il record mondiale da lei stessa detenuto. Alle sue spalle Alessia Berra che precede la russa Daria Pikalova. Poco dopo arriva il trionfo nei 200 metri stile libero S5 di Bocciardo. Il ligure, classe 1994, tocca davanti al rivale spagnolo Ponce Bertran e al brasiliano De Faria Dias. Nella gara femminile bronzo per Baggioni. L’azzurra, classe 1998, è stata battuta solamente dalla cinese Zhang, argento per la britannica Kearney. La prima medaglia per l’Italia l’ha conquistata come detto il veneto Francesco Bettella: nella finale dei 100 dorso, categoria S1, l’oro è andato all’israeliano Iyad Shalabi, argento all’ucraino Anton Kol.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Paralimpiadi, l’annuncio di Bebe Vio: “Non parteciperò alla gara di sciabola”

next
Articolo Successivo

Tokyo 2020, dall’arrampicata al calcio: così lo stadio delle Olimpiadi si trasforma per le Paralimpiadi. Il video in timelapse

next