“Non consiglierei a nessuno sotto i 40 anni di fare il vaccino perché la letalità è inesistente“. Continua la posizione ambigua, che strizza l’occhio alla galassia no vax, tenuta da Fratelli d’Italia. E dopo la scelta di Giorgia Meloni di continuare a rimandare il proprio vaccino, senza fornire informazioni riguardo alle date, arriva anche Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fdi alla Camera, a confermare in un’intervista a Repubblica quale sia la posizione del partito sull’immunizzazione di massa. Lui che, ammette, si è comunque vaccinato con Janssen (Johnson & Johnson) nonostante avesse già contratto il coronavirus.

L’atteggiamento della formazione guidata da Meloni appare così sempre più distante dalle raccomandazioni che, invece, arrivano dalla scienza che continua a spingere per una rapida e diffusa immunizzazione, anche per evitare il diffondersi della più aggressiva variante Delta e cercare di impedire nuove mutazioni. Nonostante ciò, l’esponente di FdI tira dritto per la sua strada: “Consiglio il vaccino agli over 50. Tra i 40 e 50 bisogna riflettere bene, io stesso ho riflettuto moltissimo. Le vaccinazioni non garantiscono dall’infezione. Chi si vaccina sotto i 40 anni compie un atto di generosità, obbligare a vaccinarsi non è degno di uno Stato liberale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Variante Delta, Bassetti a La7: “È scandaloso che ci siano ancora politici scettici sui vaccini. Di questo passo a ottobre ci schianteremo”

next
Articolo Successivo

Anche Letta ora vuole cambiare la riforma Cartabia: “Si può migliorare in Parlamento”. E sul ddl Zan: “Salvini rinneghi l’Ungheria”

next