Continua l’avanzata della variante Delta nel Regno Unito, alla quale oggi viene attribuito il 99% dei contagi. In una sola settimana, riferiscono i dati aggiornati di Public Health England, solo aumentati del 34% (+54.268 da 161.981 in una settimana), arrivando a 216.249 in totale. Inoltre, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 35.707 nuovi casi di Covid-19 su un numero di tamponi superiore a 1,1 milioni, il dato più alto dal 22 gennaio. I morti sono stati 29, per un totale di 128.365 decessi dall’inizio della pandemia. Resta invece in proporzione inferiore – grazie all’effetto attribuito alle vaccinazioni – il totale dei ricoveri negli ospedali (circa 100 pazienti più). I vaccini somministrati superano intanto quota 80 milioni, con la doppia dose al 65,3% degli over 18 e almeno una dose a quasi l’87%.

Il numero delle infezioni non fa che crescere a due giorni dalla finale degli Europei di Wembley e a poco più di una settimana dalle rimozioni delle restrizioni causa Covid decisa dal governo Tory di Boris Johnson. Una decisione definita “pericolosa e immorale” da oltre cento scienziati, che su Lancet hanno lanciato un appello a Downing Street affinché sospenda la deadline del 19 luglio e ripensi alle riaperture solo quando anche gli adolescenti saranno vaccinati. Quanto alle ospedalizzazioni, secondo i dati citati da Bbc, al 21 giugno 1.904 persone sono state ricoverate in ospedale, di cui 1.283 sotto i 50 anni (di cui 987 non vaccinati, 118 con prima dose da almeno 21 giorni e 48 completamente vaccinati), 615 di 50 anni o più (195 non vaccinati, 11 con prima dose da 21 giorni, 265 con due dosi).

Quanto invece alla finale Italia-Inghilterra a Wembley, il ministro dei Trasporti britannico Grant Shapps ha esortato i tifosi italiani a non cercare di arrivare in Inghilterra per la partita di domenica. Una raccomandazione che in realtà ribadisce quanto già stabilito: nello stadio ci sarà infatti una quota destinata a tifosi italiani, anche se con la vendita limitata ai soli residenti nel Regno Unito per le norme anti-Covid. Contro la Spagna in semifinale erano stati 6.500 e si spera di confermarli. Poi c’è la vendita libera (sempre, ovviamente solo per residenti Uk, ma a prezzi proibitivi) e, infine, la FederCalcio ha ottenuto dalla Uefa l’ok per una trasferta di mille tifosi dall’Italia. A chi ha chiesto a Shapps se avrebbe raccomandato ai tifosi italiani di andare allo stadio di Wembley per assistere alla partita con l’Inghilterra, il ministro ha detto: “No è la risposta a questa semplice domanda”. “Se ci accorgiamo che le persone arrivano solo per questa partita, non potranno entrare e, proprio per questo, sono stati cancellati molti voli diretti e charter“, ha aggiunto in una intervista a Times Radio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Honduras, l’italiano Giorgio Scanu “linciato in un villaggio da 600 persone”. Era sospettato di avere ucciso un vicino

next