Ex premier? Prossimo leader di un partito? “Un semplice cittadino“. Così Giuseppe Conte ha iniziato il suo intervento al convegno dei Giovani di Confindustria, dicendo che, sulla leadership del Movimento 5 stelleci stiamo lavorando“. “Stiamo cercando di afferrare bene il quadro di principi che consentirà alla comunità 5 Stelle di riprendere la sua forza propulsiva”, spiega, dicendo di essersi “reso disponibile a lavorare con loro” ma “in un quadro di principi molto chiaro”. La leadership, evidenzia ancora, è ovviamente “una premessa per quello che va fatto dopo”, ma, specifica “solo se verrà pienamente condiviso il mio progetto politico ci sarò, altrimenti no”.

Quindi Conte conclude, ribadendo ancora una volta la “chiarezza” del suo progetto politico: “Se io ci sarò, con il Movimento 5 Stelle, state tranquilli che il progetto politico sarà chiaro, avrà una forte identità, chiarezza di principi, e nessuno potrà permettersi di dire che il Movimento 5 Stelle è la forza dei veti ideologici, pregiudiziali. Sarà una forza, se potremo confermare questa collaborazione, ancora più innovatrice del passato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte: “Su prescrizione siamo tornati ad un’anomalia italiana. Se un processo svanisce nel nulla non è una vittoria dello Stato di diritto”

next