Sì, i vaccini possono avere effetti desiderabili: vacciniamoci!”. Recita così la campagna lanciata dal ministero della Salute francese per convincere i più incerti a vaccinarsi. Baci, abbracci, libertà di stare insieme e ballare senza paura sono le cose che più ci sono mancate (e ci mancano) da inizio pandemia, ma possiamo riassaporarle se tutti, anche i più giovani, decidiamo di sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid.

Richiamando giocosamente le continue discussioni che riguardano le possibili conseguenze indesiderate dell’inoculazione, questi manifesti accattivanti hanno cominciato a tappezzare strade, bar, ristoranti e palestre, per poi essere rilanciati attraverso i social. Coppie che si baciano, folla a un concerto, vacanze in famiglia con bambini e nonni, l’esotismo di un viaggio nei mari del sud: tutto questo per invogliare chi non lo ha ancora fatto a prenotare il proprio turno all’hub più vicino, con la promessa di un’estate sicura al riparo degli attacchi del virus.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Filippine, precipita aereo militare con 92 persone a bordo nel sud del Paese: 45 vittime

next
Articolo Successivo

In Germania legalizzazione di massa dei casinò online. Nel Paese almeno mezzo milione di ludopatici. Il problema? Mancano regole Ue

next