Non è un addio ma un arrivederci, intanto tocchiamo ferro. Noi torneremo in maniera più sporadica, intanto il bollettino, che è sacro, come i cartelli. I cartelli sono diventati l’occasione per i bambini di scrivere, abbiamo video dei più piccoli che li ricopiavano a casa e che poi presentavano i cartelli ai genitori”. Sono le parole del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha annunciato lo stop al tradizionale appuntamento pomeridiano sulla situazione epidemiologica in Veneto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini Covid, Draghi alla Camera: “La sfida è cercare tutti gli over 50 e convincerli se sono contrari”

next
Articolo Successivo

Ddl Zan, alla Camera l’unico a parlare è Fratoianni: “Presidente Draghi, ci sarebbe piaciuta una sua parola sull’ingerenza del Vaticano”

next