“Grillo? Sono talmente consapevole di come sia stare in un grande partito che vive con la propria dialettica interna, che l’ultima cosa che voglio fare è entrare nelle dialettiche altrui. Quindi faccio gli auguri a Conte. Quando discutiamo sulle scelte da fare, come su Napoli e sulla Calabria, trovo sempre una persona affidabile”. Lo ha detto Enrico Letta a Otto e mezzo su La7 rispondendo a una domanda sui nodi da sciogliere tra il garante del Movimento 5 stelle e l’ex premier. Letta poi ha proseguito, sottolineando che “Draghi è una carta fondamentale a livello internazionale”, ma ricordando: “Noi abbiamo sostenuto il governo Conte, e assieme a Conte faremo la campagna elettorale, vinceremo e governeremo dopo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Azzurri inginocchiati per i Black Lives Matter? Dovevano farlo tutti, ieri brutta scena”: l’appello di Letta alla Nazionale a La7

next
Articolo Successivo

Letta a La7: “In questo esecutivo ci sentiamo a casa nostra”. E Travaglio replica: “È il governo di Draghi e dei padroni…”

next