Se in quel luglio del 2001 un mondo diverso era possibile, due decenni dopo è diventato necessario. Nel ventennale delle giornate spartiacque del G8 di Genova, più di trenta associazioni e organizzazioni della società civile – tra le altre Antigone, Emergency, Fiom, Fridays for Future, Legambiente e Comunità di San Benedetto al Porto -, sotto il coordinamento di Amnesty International, presentano “Genova 2001 vent’anni dopo: un altro mondo è necessario“, un palinsesto di iniziative in programma dal 18 al 22 luglio “finalizzato a riflettere insieme alla cittadinanza su cosa è accaduto a Genova vent’anni fa e quali conseguenze ha avuto, sul nostro presente, la drammatica sottovalutazione delle domande poste dal movimento dei movimenti”, quell’enorme onda di popolo altermondialista e anti-globalizzazione repressa nel sangue per le strade della città, alla scuola Diaz e alla caserma di Bolzaneto.

Le sigle promotrici, si legge nel comunicato di presentazione, “intendono ragionare su due questioni centrali: il grave, accelerato e progressivo deterioramento dei diritti umani fondamentali, economici, sociali e culturali e naturalmente la relazione tra l’uso della forza e delle armi da parte delle forze dell’ordine e la garanzia dell’ordine pubblico costituzionale“. Il programma comprende conferenze, tavole rotonde, presentazioni di libri, mostre, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e un “cammino urbano” da Bolzaneto al centro cittadino, attraverso i luoghi simbolo dei giorni del vertice. Studiosi e attivisti saranno “invitati a confrontarsi anche con esponenti istituzionali, riportando alla luce parte della straordinaria ricchezza e pluralità di temi che caratterizzò il Public Forum del 2001, una grande fucina di soluzioni che avrebbero potuto cambiare in meglio la vita di miliardi di persone e di viventi nel mondo, se fossero state accolte”.

Si parlerà, in chiave attualizzata, “di crisi del debito dei Paesi del Sud del Mondo e del rapporto stretto tra le economie di guerra e il deterioramento delle politiche di welfare; di diritto alla salute e della necessaria riforma delle politiche pubbliche in questo campo; delle relazioni tra crisi climatica, pandemia e giustizia sociale, delle nuove strategie di resistenza della società civile e di disobbedienza civile”. Con lo sguardo rivolto alle questioni planetarie “particolarmente urgenti: la transizione verso un modello economico di produzione e consumo inclusivo, equo, ecologico e democratico, la relazione tra democrazia, media, violenza e partecipazione, la scuola come vittima sacrificale di questa pandemia.

Rifletteremo – annunciano i promotori – sulla crisi climatica e ambientale che deve tempestivamente essere affrontata con strumenti coraggiosi, ribadiremo i diritti inviolabili delle persone in custodia e la necessità di dotarsi di strumenti adatti ad accertare la verità e garantire la giustizia nei casi di utilizzo improprio della forza e delle armi da parte delle forze dell’ordine. Ci chiederemo – concludono – se le rivendicazioni del vastissimo movimento altermondialista del 2001 siano ancora attuali, cosa sia cambiato in questi 20 anni e se i movimenti sociali di oggi si riconoscano in quel “mondo diverso e possibile”. Tra gli ospiti di incontri e dibattiti l’ex portavoce del Genoa Social Forum Vittorio Agnoletto, Ilaria Cucchi, il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, il portavoce di Amnesty International Riccardo Noury, il garante dei detenuti Mauro Palma, la segretaria Fiom Francesca Re David, Padre Alex Zanotelli e il pubblico ministero Enrico Zucca, oltre a scrittori, registi e fumettisti italiani tra cui Zerocalcare.

Di seguito il programma completo delle iniziative.

18 luglio

10.00 – 13.00

CHI: Genova 2001 vent’anni dopo: un altro mondo è necessario

Introduzione di Emanuela Massa, coordinatrice del progetto Genova 2001 vent’anni dopo: un altro mondo è necessario

Interventi di:

Monica Di Sisto, giornalista, esperta di commercio internazionale, vicepresidente dell’Osservatorio italiano su Commercio e Clima Fairwatch

Vittorio Agnoletto, politico, medico, attivista e accademico italiano, già portavoce del GSF

Padre Alex Zanotelli, presbitero, missionario italiano della comunità dei Comboniani

Marica Di Pierri, attivista e giornalista, si occupa di tematiche ambientali e sociali. Dirige ed è tra i fondatori del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali di Roma.

Modera: Carola Frediani, giornalista, ha scritto di privacy, sorveglianza e cybersicurezza, attualmente lavora come Cybersecurity Engagement Manager per una ONG internazionale

COSA: tavola rotonda “UN ALTRO MONDO E’ NECESSARIO”

DOVE: Palazzo Ducale Sala del Maggior Consiglio

14.30 – 17.30

CHI: Informatica Consapevole – Movimento Federalista Europeo – Diem 25

Interventi di:

Nello Scavo, Reporter internazionale, cronista giudiziario, corrispondente di guerra, esperto in diritti umani nel Mediterraneo,

Luisa Morgantini, dal 2017 al 2019 vice Presidente del Parlamento Europeo. Attualmente presidente di Assopace Palestina

Riccardo Petrella, Presidente dell’Istituto Europeo di Ricerca sulla Politica dell’Acqua a Bruxelles, professore emerito dell’Università Cattolica di Lovanio,

Guido Montani, professore economia politica internazionale, Università di Pavia, già presidente Movimento Federalista Europeo,

Francesca Sensini, professoressa associata in Italianistica all’Université Côte d’Azur,

Elettra Repetto, Central European University Vienna,

Carlo Gubitosa, scrittore, giornalista, segretario di Peacelink,

Younous Omarijee, eurodeputato, presidente della commissione sviluppo regionale Parlamento Europeo,

Nicola Vallinoto, Movimento Federalista Europeo,

Ennio Cirnigliano, Antonio Bruno, Informatica consapevole

COSA: seminario “DEMOCRAZIA, MEDIA, VIOLENZA E PARTECIPAZIONE: un’altra rete e’ possibile”

DOVE: MUSIC FOR PEACE –AULA VIK Via Balleydier 60

18.00 – 20.30

CHI: Genova 2001 vent’anni dopo: un altro mondo è necessario

Interventi di:

Monica Lanfranco, giornalista professionista, formatrice sulla differenza sessuale e sul conflitto, femminista

Giovanni Mari, giornalista de “Il Secolo XIX”, studioso della propaganda politica

Adriano Silingardi, ricercatore, collezionista e fotografo

Angelo Miotto, giornalista, documentarista radiofonico e comunicatore

Modera Antonio Bruno

COSA: “L’ESPERIENZA DEL G8 E LA MEMORIA IN LIBRI D’AUTORE

DOVE: GIARDINI LUZZATI

21.00 – 23.00

CHI: Emergency Genova

Regia e drammaturgia di Patrizia Pasqui,

con Matteo Palazzo

COSA: Spettacolo teatrale

“STUPIDORISIKO. UNA GEOGRAFIA DI GUERRA”

DOVE: AL CHIOSTRO, Via santa Maria di Castello 33

19 LUGLIO

10.00 – 13.00

CHI: Riapriamo la scuola della costituzione – Priorità alla Scuola – Rete nazionale Scuola in Presenza

Interventi di pedagogisti, giuristi ed esperti del mondo della scuola. Tra questi:

Renata Puleo, maestra di scuola primaria, dirigente scolastica fino al 2011, si occupa di valutazione e lavora nel gruppo NoINVALSI, coordinatrice del tavolo Pedagogia e scuola in seno a Priorità alla scuola.

Carlo Scognamiglio, insegna filosofia e storia ed è docente di metodologie per l’IRASE, scrittore

Matteo Viviano, presidente di CoGeDe Liguria

Dario Rossi, avvocato, membro di Giuristi Democratici

COSA: Tavola rotonda “SCUOLA, SOCIETA’ E SALUTE”

DOVE: CIRCOLO AUTORITA’ PORTUALE Via Ariberto Albertazzi 3

14.00 – 15.30

CHI: Comitato Piazza Carlo Giuliani ODV

Interventi di:

Francesco Barilli, “Piazza Fontana”, “Piazza della Loggia” (con M.Fenoglio), ed Beccogiallo, 2018

Manuel De Carli, “Thyssenkrupp” (con A. Di Virgilio), “Il delitto Matteotti” (con F.Barilli) ed.Beccogiallo 2009 e 2018

Claudio Calia, “Porto Marghera”, “Dossier Tav” ed.Beccogiallo, 2008 e 2012

Paolo Castaldi, “Etenesh, l’odissea di una migrante” ed.Beccogiallo 2015, “La buona novella” ed.Feltrinelli 2020

Alessio Spataro, “Biliardino” e “Violeta”, ed.Bao 2015 e 2017

Zerocalcare, “La profezia dell’Armadillo”, “Kobane calling” ed.Bao 2012 e 2016

Modera Alessandro Di Nocera (giornalista – collaboratore di Repubblica)

COSA: Tavola rotonda: “IL FUMETTO COME MEZZO DI RACCONTO SOCIALE E DENUNCIA POLITICA dai fatti di Genova 2001 ai giorni nostri”

DOVE: MUSIC FOR PEACE AULA VIK Via Belleydier 60

16.00 – 17.30

CHI: Comitato Piazza Carlo Giuliani ODV

COSA: presentazione di libri alla presenza degli autori

V. AgnolettoL. Guadagnucci “L’eclisse della democrazia. Dal G8 di Genova ad oggi: un altro mondo è necessario”, ed. Feltrinelli, 2021

S. Palidda “Polizie. Sicurezza e insicurezze” ed. Meltemi

Modera Marco Preve (giornalista Repubblica)

DOVE: MUSIC FOR PEACE AULA VIK Via Belleydier 60

17.30 – 20.00

CHI: FAIR – FIOM

Interventi di:

Deborah Lucchetti – coordinatrice nazionale Campagna Abiti Puliti e presidente FAIR

Francesca Re David – segretaria generale FIOM-CGIL

Mario Agostinelli – già ricercatore dell’ENEA, ecologista, politico e sindacalista, vicepresidente dell’Associazione Laudato si’, un’Alleanza per il clima, la cura della Terra, la giustizia sociale,

Michele De Palma – Segretario nazionale FIOM -CGIL

Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, economista

Modera Marica Di Pierri – Giornalista, direttrice responsabile di EconomiaCircolare.com e presidente del CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali.

COSA: Conferenza “LAVORO, SOCIETÀ, AMBIENTE 20 ANNI DOPO IL G8 2001: PERCORSI PER LA RICONVERSIONE PRODUTTIVA”

DOVE: PALAZZO DUCALE Sala del Maggior Consiglio

20.00 – 23.00

CHI: Archivi della Resistenza e Il Teatro dell’Assedio

Un progetto di: Alessio Lega, Michelangelo Ricci, Davide Giromini

COSA: Spettacolo teatrale “VENTI DA GENOVA” con brani tratti dal libro “La rivoluzione non è che un sentimento. Venti interviste a 20 anni dal G8 di Genova” , ETS Edizioni a cura degli Archivi della Resistenza, che verrà contestualmente presentato.

DOVE: IN VIA DI DEFINIZIONE

IN CONTEMPORANEA

CHI: Repubblica Nomade

COSA: Cammino urbano: “UN ALTRO MONDO E’ POSSIBILE – DICIAMOLO CON I NOSTRI PASSI”

DOVE: ITINERANTE ATTRAVERSO I LUOGHI SIMBOLO DEL G8 DI GENOVA

20 LUGLIO

10.30 – 13.00

CHI: Comunità di San Benedetto al Porto – Antigone – Magistratura Democratica

Introduzione di Domenico Chionetti – Comunità San Benedetto al Porto

Interventi di:

Annunziata Salerno, Mamma di Emmanuel

Grabriella Branca, Legale famiglia Scalabrin

Ilaria Cucchi, Presidente Associazione Stefano Cucchi Onlus

Fabio Anselmo – legale famiglia Cucchi

Patrizio Gonnella, Antigone Onlus

Riccardo De Vito, Magistrato di Sorveglianza, Presidente di Magistratura Democratica

Conclusioni

Mauro Palma – Garante nazionale delle persone private della libertà per la tutela e i diritti inviolabili di chi è sottoposto a restrizione della libertà personale.

Modera: Marco Grasso – giornalista Il Fatto Quotidiano

COSA: conferenza: “LA TUTELA DEI DIRITTI INVIOLABILI DI CHI È SOTTOPOSTO A RESTRIZIONE DELLA LIBERTÀ PERSONALE: VERITA’ E GIUSTIZIA PER EMANUEL SCALABRIN.“

DOVE: PALAZZO DUCALE Sala del Maggior Consiglio

14.00 – 15.30

CHI: Legambiente Circolo Nuova Ecologia

Interventi di:

Maurizio Gubbiotti, Segretario Nazionale Legambiente Onlus — Presidente Ente Parco RomaNatura –Coordinatore Federparchi Lazio, Andrea Agostini, Presidente di Legambiente Circolo Nuova Ecologia Genova

COSA: conferenza: “AMBIENTE: DA PORTO ALEGRE AL G8 DI GENOVA, QUALE PERCORSO PER IL FUTURO”

DOVE: PALAZZO DUCALE Sala del Minor Consiglio

DALLE 15 ALLE 20

PRESIDIO IN PIAZZA ALIMONDA

Comitato Piazza Carlo Giuliani

21.00 – 22.00

CHI: Carlo Bachschmidt, Annalisa Camilli

Con Nicola Pannelli e Beppe Casales voci narranti

regia di Carlo Bachschmidt

COSA: Spettacolo teatrale: “I GIORNI DI GENOVA”

DOVE: IN VIA DI DEFINIZIONE

A SEGUIRE

22.30 – 23.30

CHI: Sara Bartesaghi Gallo, Alice Gaillard, Anna Recalde Miranda e Mina Zapatero

COSA: Film – Documentario “LA JEUNE-FILLE E IL MANGANELLO. Educazione sentimentale al tempo della democrazia globalizzata”

DOVE: IN VIA DI DEFINIZIONE

21 LUGLIO

10.30 – 13.00

CHI: Comitato Verità e Giustizia per Genova

Interventi di:

avvocati del LEGAL TEAM ITALIA, Associazione libera di avvocati, affiliata alla più vasta associazione europea degli Avvocati Europei Democratici (AED-EDL).

Gilberto Pagani,

Ezio Menzione,

Nicola Canestrini,

Maria Luisa D’Addabbo

Simonetta Crisci

Modera: Mario Portanova – giornalista ilfattoquotidiano.it

COSA: conferenza: “QUALE VERITA’ E GIUSTIZIA PER GENOVA”

DOVE: PALAZZO DUCALE, Sala del Maggior Consiglio

14.30 – 17.30

CHI: Dreamers – Possibile

Interventi di:

Lucio Cavazzoni – presidente di Goodland, esperto di agricoltura sostenibile

Raffaella Bolini – Arci Nazionale, già referente del Genoa Social Forum

Stefano Catone – esperto in fenomeni migratori,

Lorenzo Ciconte – Friday For Future Genova,

Marco Bersani – Fondatore e presidente di Attac Italia

Moderano:

Claudia d’Intino (Dreamers) e Gabriela Coronel, ricercatrice universitaria, attiva nella comunità Ecuadoriana

COSA: Racconto corale: “GENOVA: VOCI DI IERI, OGGI E DOMANI. Video e podcast su 20 anni di lotte per cambiare il mondo”

DOVE: MUSIC FOR PEACE AULA VIK Via Belleydier 60

18.00 – 20.00

CHI: Amnesty International Italia

Interventi di:

Lorenzo Guadagnuncci, giornalista, Comitato verità e giustizia per Genova

Enrico Zucca, magistrato

Fabio Anselmo, avvocato

Ilaria Cucchi, presidente Associazione Stefano Cucchi Onlus

Valentina Calderone, direttrice di A Buon Diritto

Antonio Marchesi, professore di diritto internazionale nell’Università di Teramo

Patrizio Gonnella, presidente Associazione Antigone

È stato invitato il Segretario generale del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Daniele Tissone

Modera: Riccardo Noury, Portavoce Amnesty International Italia

COSA: Conferenza: “GENOVA 2001: QUALI LEZIONI ABBIAMO APPRESO”

DOVE: PALAZZO DUCALE sala del Maggior Consiglio

21.00 – 23.00

CHI: Friday For Future

Interventi di:

Laura Vallaro, portavoce nazionale Friday for Future

Lorenzo Ciconte, responsabile Progetto Ventennale G8, Fridays For Future Genova,

Alice Maia Corso, attivista Fridays For Future Genova

COSA: seminario: “DALLA CRISI CLIMATICA E AL RECOVERY FUND…L’IMPEGNO DEI GIOVANI PER GARANTIRE IL FUTURO”

DOVE: GIARDINI LUZZATI

22 LUGLIO

18.00 – 20.00

CHI: Rete Genova 2021 vent’anni dopo: un altro mondo è necessario

Informatica Consapevole, Movimento Federalista Europeo, DIEM 25, Emergency Genova, Riapriamo la scuola della Costituzione in collaborazione con Priorità alla Scuola e Rete nazionale Scuola in Presenza, Comitato Piazza Carlo Giuliani O.D.V. FAIR, Fiom, Friday for Future, Progetto Comunicazione, Legambiente Circolo Nuova Ecologia, Associazione Comunità San Benedetto al porto, Antigone, Comitato Verità e Giustizia per Genova, Possibile, Dreamers, Associazione per un Archivio dei movimenti, Repubblica Nomade, Giuristi democratici, Risorgimento Socialista, Consorzio Zenzero Genova, CHAN, Archivi della Resistenza, Comunità Cristiane di Base italiane, Noi siamo Chiesa, Altreconomia, Associazione SOS SINISTRA Genova , Ora in silenzio per la Pace

COSA: Conferenza conclusiva e presentazione del video realizzato da studenti di un laboratorio scolastico di Torino dal titolo ARTICOLARE LA RABBIA, tratto dal testo “Genova: il posto sbagliato” di Enrica Bartesaghi.

DOVE: CIRCOLO AUTORITA’ PORTUALE Via Ariberto Albertazzi 3

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Nei tuoi panni”: una serie animata firmata Makkox racconta le disuguaglianze. Digital divide e accesso ai servizi: ecco il primo episodio

next
Articolo Successivo

Sul ddl Zan la Chiesa viola la sovranità dello Stato italiano

next