“Le prospettive complessivamente favorevoli nascondono alcuni rischi significativi. Benché la situazione pandemica sembri sempre piuù sotto controllo, siamo ancora lontani dalla fine“. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, a Barcellona, al “Cercle d’Economia”, in occasione del conferimento del “Premio per la costruzione europea”. “Gli sforzi vaccinali finora si sono concentrati nel mondo ricco. Solo lo 0,3% di dosi nei paesi a basso reddito, mentre i più ricchi hanno distribuito l’85%, una differenza non solo è eticamente ingiusta, è anche molto pericolosa. Finché il virus continuerà a circolare liberamente, ci sarà sempre rischio nuove varianti. Una o più potrebbero essere resistenti ai nostri vaccini, compromettendo le campagne”, ha dichiarato Draghi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Novara, le reazioni della politica. Draghi: “Addolorato, si faccia subito luce”. Orlando: “Escalation intollerabile, risposte urgenti”

next
Articolo Successivo

Riccardo Puglisi, chi è “l’ultras liberista” chiamato a Palazzo Chigi: centrista sfegatato, lode continua a Draghi e populismo social

next