Luciano Spalletti è il nuovo allenatore del Napoli. Il tecnico toscano prende il posto di Rino Gattuso, il cui addio ai partenopei era stato annunciato in un tweet dal presidente Aurelio De Laurentiis subito dopo la fine dell’ultimo match dello scorso campionato. Anche il benvenuto a Spalletti è arrivato direttamente dal patron azzurro: “Sono lieto di comunicare che Luciano Spalletti sarà il nuovo allenatore del Napoli a partire dal prossimo 1 luglio. Insieme faremo un grande lavoro”, ha scritto in una nota il produttore cinematografico ufficializzando il suo arrivo. Il contratto che legherà Spalletti e il club partenopeo è di due anni.

L’allenatore torna in panchina dopo due stagioni in cui è stato fermo, ma a libro paga dell’Inter. I nerazzurri erano stati il suo impegno tra il 2017 e il 2019. Nato a Certaldo, 62 anni, Spalletti ha allenato Empoli, Sampdoria, Venezia, Udinese, Ancona, Roma, Zenit San Pietroburgo e Inter. Nel suo palmares vanta due vittorie della Coppa Italia con la Roma (2007 e 2008), una Supercoppa Italiana sempre i giallorossi nel 2007 e tre trofei in Russia alla guida della Zenit (campionato, Coppa di Russia e Supercoppa di Russia).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il calcio sta morendo, viva il calcio. Lettura sociologica sul pallone sgonfiato: “La finale di Champions prima partita di un nuovo mondo”

next
Articolo Successivo

Gianluigi Donnarumma e l’imposizione dell’essere bandiera: ora il Modigliani di Raiola è il mercenario per antonomasia

next