Fedez? Ci aspettiamo tutti parole chiare dalla Rai, parole di scuse e di chiarimento. Io voglio ringraziare Fedez, perché il fatto che una persona come lui parli di questi temi con la forza con cui li ha affrontati lui rende possibile rompere quel tabù che in questo periodo purtroppo si è creato. E cioè sembra che non si possa parlare di temi inerenti ai diritti perché siamo in pandemia”. Così, ai microfoni de “Il caffè della domenica” con Maria Latella su Radio 24, il segretario del Pd, Enrico Letta, commenta l’intervento di Fedez al concerto del Primo Maggio e la sua denuncia di censura nei confronti di Rai Tre.

E aggiunge: “Occuparsi di pandemia e di riaperture non vuol dire che non si debbano fare battaglie per i diritti, come quello per lo Ius Soli e per il ddl Zan di cui ieri ha parlato Fedez. Quindi, io gli sono grato sia per questo, sia per le parole molto forti che ha usato ieri e che condividiamo in pieno – conclude – Io sono assolutamente disponibile a dibattere nel merito di questi temi con la Lega. Ma quello che trovo veramente sbagliato è questo atteggiamento di ostruzionismo. Abbiamo perso 20 giorni per decidere la calendarizzazione del ddl Zan, quindi non il merito della legge”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Raggi: “Marino fu avversato dai suoi perché stava provando a cambiare le cose. Tornando indietro non rifarei la foto con le arance”

next
Articolo Successivo

Pd, Letta: “Faremo alleanze con chi è più compatibile, come il M5s, ma mai con Salvini e Meloni. Nessuno può governare da solo”

next