“La scuola ha fatto tutto il possibile per garantire la sicurezza degli ambienti ma se riapriamo al 100% avremo pressione sul trasporto pubblico locale per il quale non è stato fatto molto”. Così il presidente dell’Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola, Antonello Giannelli, mette in guardia sulla riapertura delle scuole prevista per il 26 aprile. E avverte: “Nelle città medio grandi, le classi sono molto affollate. Se riapriamo al 100% non sarà possibile mantenere il distanziamento. Non possiamo però in questo caso ritenere i dirigenti scolastici responsabili”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuole, aule aperte anche in Campania: lezioni in presenza per l’80% degli studenti italiani. Ecco la mappa regione per regione

next
Articolo Successivo

Ritorno a scuola per tutti, sindacati delusi dal ministero: “Dai vaccini ai tamponi, mancano le condizioni. Protocollo nemmeno aggiornato”

next