Per gli inquirenti la pista più accreditata è quella del regolamento di conti, mentre la polizia è ancora sulle tracce del killer, che è fuggito su uno scooter Yamaha T-Max al quale era stata tolta la targa. L’uomo ha fatto così perdere le sue tracce. L’agguato è avvenuto di fronte all’ospedale Henry Dunant del XVIesimo arrondissement a Parigi, che è anche un hub per il vaccini contro il covid: un uomo è stato ucciso e una donna, una guardia di sicurezza, è stata ferita da colpi d’arma da fuoco dall’assalitore, che poi è scappato. Secondo testimonianze raccolte da Bfmtv, aveva un cappuccio e, dopo aver sparato, ha camminato per 500 metri ed è poi salito a bordo di uno scooter.

(immagine d’archivio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Cina prova a rimediare: “Siamo stati fraintesi sull’efficacia dei nostri vaccini”. Ma ora la somministrazione diventa volontaria

next
Articolo Successivo

Lo scontro tra Italia e Turchia si gioca anche in Libia: infrastrutture, energia e flussi migratori. Ecco i dossier cari a Roma e Ankara

next