Una festa privata nella villa in collina dello juventino Weston McKennie è costata una multa per la violazione delle norme anti-Covid al centrocampista e ad altri due giocatori bianconeri, Paulo Dybala e Arthur Melo. I carabinieri, allertati dai vicini, sono intervenuti attorno alle 23.30 di mercoledì e hanno trovato nell’abitazione privata una decina di persone che partecipavano al party.

La pattuglia, come racconta l’edizione torinese di Repubblica, ha faticato anche a farsi aprire, con ogni probabilità perché dall’interno non sentivano il campanello, tanto che si è quasi profilata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

La Juventus sarà impegnata sabato nel derby contro il Torino e oggi il gruppo-squadra bianconero verrà sottoposto ai controlli anti-Covid di routine come previsto dal protocollo della Lega Serie A affinché tutte le partite si disputino in sicurezza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Atp 1000 Miami, Sinner vince contro Bublik e vola in semifinale: traguardo raggiunto con un anno di anticipo su Federer. Ora c’è Bautista

next