Il mondiale di Formula 1 comincia come era finito: nel segno di Lewis Hamilton. Sul podio Max Verstappen, partito in pole, mentre il terzo posto è del compagno di squadra dell’inglese Valtteri Bottas. Ferrari deludenti, sesta e ottava.

Finale al cardiopalma, a tre giri dalla fine il tedesco Red Bull ha provato a riconquistare il primo posto ma la Mercedes di Lewis Hamilton è tornata prima solo un paio di curve più tardi. Subito fuori dal podio la McLaren di Lando Norris, quarto, e la seconda Red Bull di Sergio Perez, quinta. Solo sesta la Ferrari di Charles Leclerc, davanti a Daniel Ricciardo e al compagno di squadra in rosso Carlos Sainz. Nono il giapponese Tsunoda davanti a Stroll, che chiude la batteria dei primi dieci.

Solo undicesimo, invece, Kimi Raikkonen, mentre alla sue spalle il compagno di squadra ed unico italiano in gara Antonio Giovinazzi. Hanno chiuso la classifica Ocon, Russel, Vettel al debutto in Aston Martin e l’esordiente Mick Schumacher. Non sono arrivati al traguardo Gastly, Latifi, Alonso e Mazepin.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

F1, oggi il Gp del Bahrein: gli orari e la diretta tv (Sky e TV8)

next
Articolo Successivo

F1, pole position per Lewis Hamilton a Imola: seguono le Red Bull di Perez e Verstappen. Quarta la prima Ferrari di Charles Leclerc

next