Nelle ultime 24 ore sono 13.846 i nuovi casi infezione da Sars-CoV-2 tra i 169.196 tamponi processati, di cui 62.460 test antigenici rapidi. Si registra un aumento dei pazienti ricoverati in area medica con un saldo tra ingressi e uscite di +565 posti letto occupati, mentre in terapia intensiva ci sono stati 227 ingressi e sono 62 in più rispetto a domenica i pazienti assistiti. I morti sono 386. Domenica sono stati comunicati 20.159 positivi, con un’incidenza sui test al 7,3%. Una settimana fa, lunedì 15 marzo, i contagi giornalieri erano 15.267, con un tasso di positività all’8,5%. L’incidenza di oggi, come il numero dei casi, è in leggero calo all’8,18 per cento, frutto con ogni probabilità delle prime chiusure di una decina di giorni fa nelle aree maggiormente colpite.

Dall’inizio dell’emergenza sono 3.400.877 i contagi accertati in Italia. In 2.732.482 sono guariti o sono stati dimessi (+32.720 nelle ultime 24 ore), mentre 105.328 sono i positivi deceduti. Gli attualmente positivi sono 563.067, di cui 531.508 si trovano in isolamento domiciliare. Negli ospedali si trovano oltre 31mila persone: in 28.049 sono ricoverati con sintomi nei reparti Covid e altri 3.510 vengono assistiti in terapia intensiva. Con i casi in calo rispetto a 7 giorni prima ormai da giovedì, i numeri degli ospedali sono destinati a salire ancora durante il corso della settimana prima di raggiungere il picco.

La regione con il maggior incremento è l’Emilia-Romagna (2.118) seguito dalla Lombardia, dove si registrano 2.105 nuovi contagiati. Oltre mille nuovi positivi anche in Piemonte (1.521), Lazio (1.407), Campania (1.313) e Toscana (1.140). Il Veneto si ferma appena sotto la soglia, comunicando 981 positivi, mentre la Puglia ne riporta 844 ed è la terza regione per numero di ingressi in terapia intensiva dopo Lombardia e Lazio. In Sicilia i nuovi casi accertati sono 666, il Friuli-Venezia Giulia ne riporta 405, la Liguria 294 e le Marche 265. Meno di duecento contagiati in Abruzzo (190), Sardegna (161), Calabria (156), Provincia autonoma di Trento (80), Umbria (71) e Valle d’Aosta (52). Esigui i numeri della Provincia autonoma di Bolzano (35), Basilicata (24) e Molise (18).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Bassetti: “Speranza troppo ottimista sull’estate. Senza immunità di gregge rischio quarta ondata”. Galli: “Pazienza e cautela”

next
Articolo Successivo

Roma, la bara avvolta nella bandiera di Ordine Nuovo tra cori e saluti fascisti. Il funerale del ‘camerata’ in zona rossa. Raggi: “Inaccettabile”

next