“È evidente che le case che producono i vaccini stanno incontrando gravi ostacoli proprio nel processo di produzione. Il presidente Mario Draghi ha tenuto una posizione molto forte, inizialmente criticata da qualche Paese, ma poi sostenuta pienamente dall’Unione Europea. Credo che anche in questo caso la Ue pretenderà non solo il rispetto dei contratti ma un impegno straordinario per accelerare al massimo la campagna di vaccinazione”. Lo ha detto a Sky Tg24 Economia il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, commentando l’indiscrezione secondo cui Johnson & Johnson non sarà in grado di fornire le dosi concordate con la Ue.

Video SkyTg24

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, con Conte il M5s continua a salire: a un punto dalla Lega. Il Pd ancora in calo dopo l’addio di Zingaretti

next
Articolo Successivo

Governo Draghi e governo Conte: ‘aguzziamo la vista’ e proviamo a trovare le differenze

next