“L’Europa è casa nostra”, ma “l’Europa che vogliamo è quella del benessere, della crescita, ma non quella dell’austerità, dei tagli alle scuole e agli ospedali, dei vincoli di bilancio. Noi vogliamo dare più forza all’Italia in Europa”. Così Matteo Salvini è intervenuto nell’Aula del Senato, durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al governo Draghi. Era stato proprio il presidente del Consiglio, nel discorso pronunciato in mattinata, a replicare alle provocazioni di Salvini sull’euro (pur senza citarlo mai) specificando che la moneta unica “è irreversibile”. Il leader leghista è tornato sul tema. Rivolgendosi al premier ha ribadito il sostegno all’esecutivo ma “se l’Ue sbaglia è diritto dovere di ogni cittadino poterlo dire

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista