“Senza pregiudiziale abbiamo atteso di vedere la squadra di governo, ma siamo molto delusi. Questo non è il governo dei migliori, è un governo più di destra che rischia di portare indietro l’orologio del Paese. Oggi più che mai dobbiamo proteggere chi è più debole dentro questa crisi. Per farlo continueremo a batterci in Parlamento e fuori, rilanciando l’alleanza col Partito democratico e col Movimento 5 stelle. Non condividiamo la scelta di sostenere questo governo ma continueremo a lavorare per una coalizione per dare alternativa al Paese”. Così Nicola Fratoianni, di Sinistra italiana, dopo che il congresso del partito ha votato, a larghissima maggioranza, contro il sostegno dell’esecutivo guidato da Mario Draghi. Nonostante ciò, due parlamentari su tre, cioè Loredana De Petris ed Erasmo Palazzotto, hanno dichiarato di voler sostenere il nuovo governo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piste da sci, ecco perché Speranza ha deciso lo stop in extremis con il via libera di Draghi

next
Articolo Successivo

Le ex M5s Nugnes e Fattori stanno con Sinistra italiana: “Voteremo no alla fiducia a Draghi. Il governo è molto posizionato a destra”

next