Quarantatre persone sono risultate positive nella residenza socio sanitaria Sancta Marina Regina Pacis di Fasano, in provincia di Brindisi. Lo ha comunicato in sindaco della città, Francesco Zaccaria, spiegando che sia i 33 ospiti colpiti dal virus che i 10 componenti dello staff sanitario “erano già stati sottoposti alla vaccinazione completa” e “il richiamo era stato effettuato lo scorso 3 febbraio”.

Al momento, ha aggiunto il sindaco, stanno tutti bene: sono asintomatici e in buona salute. “Purtroppo il vaccino non ha avuto tempo per sviluppare pienamente gli anticorpi e questo non ha potuto impedire che il virus si diffondesse, ma aver completato il percorso di vaccinazione sta consentendo, fino a questo momento, un decorso della malattia sereno e senza complicazioni particolari – ha spiegato Zaccaria – Pertanto, l’invito che rivolgo a tutti è quello di avere fiducia nella scienza e di vaccinarsi non appena sarà possibile”.

A Fasano la situazione del contagio ha già contato nei giorni scorsi. Il 10 febbraio Zaccaria ha ordinato la chiusura fino al 24 del II circolo didattico a causa di alcuni casi di contagio nel plesso. Una decisione, aveva spiegato il sindaco, che ha coinvolto 49 classi a causa della “mancanza di personale”, in parte colpito dal virus e in parte obbligato alla quarantena.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid-19, così si è dimezzata Milano. Il futuro delle città e le ombre della “fuga nei borghi”. Le inchieste di FQ MillenniuM in edicola

next