Terminato il colloquio con Mattarella per le consultazioni, il capo politico del Movimento 5 stelle Vito Crimi si è presentato davanti ai cronisti e ha esordito leggendo un messaggio ricevuto da un sindaco poche ore prima. “Ciao Vito, come sindaco di un piccolo comune di montagna, per giunta terremotato, fatico a capire cosa sta accadendo. Non meritiamo quello che stiamo vivendo, c’è bisogno di stabilità, di rimboccarci le maniche e e lavorare, ci vuole un nuovo corso. Solo lavorando seriamente potremo rialzarci. C’è un’Italia piena di energia che vuole lavorare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Saluto romano in consiglio a Cogoleto: la Digos denuncia i 3 esponenti del centrodestra per violazione della legge Mancino

next
Articolo Successivo

Mattarella dà un incarico esplorativo a Fico: “Verificare l’esistenza dell’attuale maggioranza di governo”. Dovrà riferire entro martedì

next