Gli operai Whirlpool, con una piccola rappresentanza, hanno fatto sentire la loro voce a Roma oggi. La delegazione, accompagnata dagli esponenti di Leu, Pier Luigi Bersani e Arturo Scotto, ha incontrato a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Abbiamo detto al presidente del Consiglio che in questo momento per la nazione è importante non avviare nessuna crisi di governo“, hanno spiegato uscendo, sottolineando che questo “significherebbe lasciare appesi centinaia e centinaia di famiglie in vertenze come la nostra”. “Una nazione intera non può dipendere da giochi di palazzo“, hanno detto ancora. Gli operai hanno consegnato il calendario “Sulla nostra pelle” al premier Giuseppe Conte. Secondo quanto si apprende anche il premier ha risposto che la crisi di governo in questo momento sarebbe “incomprensibile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco si è vaccinato contro il Covid. Le fiale ricevute dal Vaticano basteranno per tutti i cittadini e i dipendenti

next