L’attuale pandemia da COVID-19, che ormai perdura da quasi un anno, ha innegabilmente cambiato le nostre vite e le nostre abitudini, forse per sempre. Riprova ne è anche la presentazione avvenuta al CES (Consumer Electronics Show) 2021 in svolgimento a Las Vegas, per la prima volta in versione completamente digitale, di MaskFone, un prodotto che, come dice anche il nome, unisce una mascherina con cuffie Bluetooth, per ascoltare musica ed effettuare telefonate, il tutto senza mai rinunciare alla protezione.

La mascherina, sagomata come si usa adesso e realizzata in tessuto lavabile, consente anzitutto l’utilizzo di filtri a cinque strati certificati PM 2.5 o FFP2/N95 e quindi ad elevata sicurezza. La sua principale peculiarità però è quella di integrare un microfono e un paio di cuffie in-ear dotate di chip Bluetooth per la connessione wireless con lo smartphone o altri dispositivi, garantendo così la possibilità non solo di ascoltare musica ma anche di ricevere o effettuare chiamate.

La mascherina è certificata IPX5 per quanto riguarda la resistenza alle infiltrazioni di liquidi e polvere, mentre le batterie degli auricolari dovrebbero garantire fino a 12 ore di autonomia con una sola ricarica. Infine, grazie all’app Hubble Connect disponibile sia per Android che per iOS, MaskFone è anche compatibile con gli assistenti digitali Amazon Alexa, Google Assistant e Siri, offrendo così all’utente la possibilità di interagire con i dispositivi con cui è interfacciato anche tramite i comandi vocali.

MaskFone è già in vendita in Europa sul sito ufficiale. Disponibile nelle taglie Small/Medium e Medium/Large, ha un costo di 49,99 euro con inclusi 3 filtri PM 2.5.

Memoriale Coronavirus

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Apple iPhone 11 Pro in offerta su Amazon con sconto di 224 euro

next
Articolo Successivo

Porsche Design AOC AGON PD27, recensione. Prestazioni e design, con qualche difetto

next