In principio fu Roma. Ore 14.24, agenzia Ansa: “Il governo si prende la responsabilità di discutere del futuro deposito nazionale di rifiuti radioattivi senza consultare le Regioni e i sindaci e dopo aver tenuto fermo il dossier per oltre un anno. Ennesimo atto di arroganza, ennesima dimostrazione di incapacità, ennesima provocazione”. Firmato Matteo Salvini. Chi pensa alla solita critica del leader dell’opposizione nei confronti di Palazzo Chigi rimarrà deluso. La notizia non è il merito ma il metodo, perché lo staff del leader del Carroccio si è così tanto innamorato del messaggio del capo da pensare bene di inventare un nuovo stile comunicativo: la fissazione nucleare del comunicato stampa. Tutto molto semplice: prendi il commento primigenio del leader, cambia i nomi dei luoghi interessati e invialo tal quale a tutte le sedi regionali delle agenzie di stampa. Ricetta dal successo peraltro già sperimentato, come le felpe tutte uguali ma con il nome e il colore diverso a seconda della città sede del comizio. Il risultato è esilarante. Leggere per credere.

Ore 16.23 – Firenze
“Il governo si conferma incapace, pericoloso e arrogante anche sul tema del deposito nazionale di rifiuti radioattivi in Toscana. Non ha consultato gli enti locali (che in qualche caso avrebbero preso in considerazione l’idea, anche per ottenere compensazioni economiche) e dopo un lunghissimo silenzio i cittadini scoprono che potrebbero ritrovarsi le scorie nel cuore della Val d’Orcia. Sinistra, Conte e 5Stelle fanno male alla Toscana e a tutta Italia”. Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini, riguardo al piano Sogin sui potenziali siti per il Deposito nazionale di scorie nucleari.

Ore 16.38 – Potenza
“Il Governo è incapace e fa male alla Basilicata“: lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, sull’ipotesi di realizzare in Basilicata un deposito di scorie radioattive. Salvini ha sottolineato che il Governo, “pericoloso e arrogante”,”non ha consultato gli enti locali, che in qualche caso avrebbero preso in considerazione l’idea, anche per ottenere compensazioni economiche“. “Dopo un lunghissimo silenzio – ha aggiunto – i cittadini scoprono che potrebbero ritrovarsi le scorie anche in zone di interesse ambientale e già martoriate da dissesti idrogeologici. Sinistra, Conte, M5s fanno male alla Basilicata e a tutta Italia”.

Ore 16.40 – Palermo
“Il governo si conferma incapace, pericoloso e arrogante anche sul tema del deposito nazionale di rifiuti radioattivi in Sicilia. Non ha consultato gli enti locali (che in qualche caso avrebbero preso in considerazione l’idea, anche per ottenere compensazioni economiche) e dopo un lunghissimo silenzio i cittadini scoprono che potrebbero ritrovarsi le scorie anche in zone di interesse turistico, ambientale e culturale. Sinistra, Conte e 5Stelle fanno male alla Sicilia e a tutta Italia”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

16.48 – Roma (perché anche la fissazione nucleare del comunicato stampa ha struttura circolare, ndr)
“Il governo si conferma incapace, pericoloso e arrogante anche sul tema del deposito nazionale di rifiuti radioattivi nel Lazio. Non ha consultato gli enti locali (che in qualche caso avrebbero preso in considerazione l’idea, anche per ottenere compensazioni economiche) e dopo un lunghissimo silenzio i cittadini scoprono che potrebbero ritrovarsi le scorie anche in zone già provate da altri problemi. Sinistra, Conte e 5Stelle fanno male al Lazio e a tutta Italia: Zingaretti pensi di più ai cittadini e meno ai rimpasti e alle lotte di potere”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

Postilla
Se domani sui quotidiani di Potenza, Palermo, Firenze e Roma troverete titoli identici tranne che per il nome della città e della regione, allora vorrà dire che la fissazione del comunicato stampa è anche contagiosa.

Domanda (di merito)
Ma se il deposito nazionale di rifiuti radioattivi non va bene da nessuna parte, secondo Salvini dove dovremmo metterlo? Così, per sapere.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Caro Paolo Flores d’Arcais, la chiusura di MicroMega è una grande perdita. Ma ho fiducia in te

next
Articolo Successivo

“Roberto Saviano lascia Repubblica. Scriverà per il Corriere della Sera”

next