Fiorenzo, un 94enne di Alto Reno, nel Bolognese, ha scaldato i cuori dei Carabinieri della centrale operativa di Vergato, nel giorno di Natale. L’anziano ha chiamato l’Arma perché solo il giorno di Natale, “con i figli lontani”, chiedendo che un militare gli facesse visita “10 minuti…per un brindisi” natalizio. “Non mi manca niente, solo una persona fisica con cui scambiare il brindisi”, ha detto Fiorenzo al telefono. Sentita la telefonata, gli uomini dell’Arma non hanno perso tempo e si sono subito recati a casa del signor Fiorenzo.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto Natale, Santo Stefano in zona rossa. Dalle seconde case agli spostamenti, cosa si può fare oggi 26 dicembre

next
Articolo Successivo

Vaccino Covid, le prime dosi sono a Roma. Conte: “Messaggio di fiducia che si irradia in Italia e in Ue. Grazie a chi farà la campagna”

next