La falegnameria K_Alma è un progetto che nasce a Roma nel 2017 con l’obiettivo di fare formazione, integrazione e inclusione sociale, rivolta ai migranti, richiedenti asilo ed italiani che si trovano senza lavoro. Da quest’anno il laboratorio ha deciso di avviare una produzione di taglieri riutilizzando i tronchi degli alberi che a Roma cadono a causa del maltempo o dell’incuria e che altrimenti sarebbero destinati al macero. ”Noi lavoriamo molto sull’economia circolare – spiega Gabriella Guido, presidente dell’associazione e falegnameria K_Alma – questa linea di taglieri è stata pensata per il ”Natale solidale”: il ricavato, infatti, andrà ad aiutare quei ragazzi che in questo momento stanno lavorando in falegnameria e che hanno bisogno, anche a causa di questa crisi economica, di un aiuto”

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antoniano di Bologna, con il Covid aumentate del 50% le richieste di aiuto: “Famiglie si vergognano, non sanno cosa mettere a tavola”

next