Avevano organizzato una festa di compleanno in un appartamento di appena 40 metri quadri, non rispettando nessuna delle regole contro il contagio da Covid: niente mascherina né distanziamento. Sono 17 gli studenti universitari fuori sede sanzionati dai carabinieri, a Roma, per violazione delle norme anti Covid.

Verso mezzanotte è arrivata una telefonata al 112 che segnala musica ad alto volume e rumori molesti provenire da un’abitazione in via Cattaro, nel quartiere Trieste. I carabinieri sono giunti sul posto trovando, nel piccolo bilocale al piano terra, 17 ragazzi, tutti maggiorenni e studenti universitari, che stavano festeggiando il 20esimo compleanno di uno di loro.

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Parioli, unitamente ai colleghi della stazione Roma viale Libia e del nucleo operativo della compagnia Roma Montesacro intervenuti in ausilio, hanno identificato e sanzionato tutti i presenti. Dagli accertamenti dei carabinieri è emerso che il piccolo immobile era affittato con regolare contratto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, in Salento focolaio dopo un funerale: contagiata tutta la famiglia del morto. Il sindaco vieta le celebrazioni a casa

next
Articolo Successivo

Milano, centro città affollato per lo shopping: la metro chiude ripetutamente gli accessi per regolare il flusso- Video

next