“Sul web vedevo spesso la mia foto con Maradona. Era per prenderci in giro per le nostre dipendenze“. Inizia così il ricordo che Lapo Elkann ha pubblicato su Twitter nel giorno della morte di Diego Armando Maradona. L’imprenditore ha postato uno scatto in cui lui e il ‘Pibe de Oro‘ sono abbracciati in occasione di un loro incontro. Chi ironizzava sulla loro comune storia di tossicodipendenza, continua Elkann, non sa che lui era “onorato di stare vicino a Diego, che era un mio vero amico. Mi manchi già, leggenda dal cuore d’oro. Resterai il mio numero uno”. Poi ha concluso con l’hashtag #Eterno10.

Il post di Elkann ha raccolto migliaia di like e commenti positivi e di supporto in poco tempo. “Lapo, ho sempre sentito, intuito, pur non conoscendoti, la tua grande nobiltà d’animo. Sei una bellissima persona”, gli scrive un utente. “Dalle dipendenze si può guarire, la forza d’animo e il cuore non si possono comprare da nessuna parte”, ha commentato un altro follower. “Non dev’essere facile scrivere quello che hai scritto, grazie per aver condiviso”, e ancora: “Un bellissimo messaggio di affetto, che gli arriverà di sicuro”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Diego Armando Maradona morto, i 60 anni anni del Pibe de Oro. Dagli esordi alle vittorie: la video-scheda sulla sua carriera

next
Articolo Successivo

Diego Armando Maradona morto, Napoli piange il suo dio. Il sindaco de Magistris: “Intitoliamogli lo stadio San Paolo”

next