Confermata in Cassazione l’assoluzione per i fratelli Lucia e Alberto Giovanni Aleotti – figli del patron dell’azienda farmaceutica Menarini, morto nel 2014 – dall’accusa di riciclaggio. Il pg aveva chiesto per Lucia Aleotti l’annullamento con rinvio della sentenza, conferma invece dell’assoluzione per il fratello Alberto. Ma la Suprema corte ha deciso di assolvere entrambi, confermando la sentenza di secondo grado emessa dalla corte d’appello di Firenze due anni fa. In quell’occasione i giudici avevano riformato la sentenza di primo grado con cui Lucia Aleotti era stata condannata a 10 anni e mezzo per riciclaggio e corruzione (accusa poi prescritta) e suo fratello Giovanni Alberto a 7 anni e mezzo.

“Dopo moltissimi anni dall’inizio di questa dolorosa vicenda i giudici hanno riconosciuto definitivamente l’estraneità di Lucia e Alberto Giovanni Aleotti ai fatti a loro contestati. I fratelli Aleotti, azionisti e membri del cda del gruppo Menarini, potranno continuare a dedicarsi serenamente alla crescita dell’azienda, presente oggi in 140 paesi con più di 17mila dipendenti”. È quanto si legge in una nota del portavoce della famiglia Aleotti.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alberto Genovese, la 18enne che ha denunciato le violenze alla festa: “Distrutta, sotto choc”

next
Articolo Successivo

Fondi Lega, Sostegni va ai domiciliari. Il gip: “Proficua collaborazione”. Sequestrata una Porsche al prestanome di Scillieri

next