Cala il numero di nuovi casi di coronavirus in Italia. Nonostante l’aumento del numero di tamponi effettuati rispetto a ieri, 225.640 contro 217.758, il numero di nuovi positivi nelle ultime 24 ore scende di circa 2mila unità, passando da 35.098 a 32.961, superando così la soglia di 1 milione di casi dall’inizio della pandemia: sono 1.028.424. Peggiorano, invece, i numeri riguardanti le vittime: sono 623 nell’ultima giornata, contro le 580 di ieri, con il totale che sale a 42.953. La Lombardia rimane largamente la regione più colpita con 8.180 casi nelle ultime 24 ore. Seguono la Campania con 3.166, il Veneto con 3.082 e il Piemonte con 2.953.

Continua così a crescere il numero degli attualmente positivi nel Paese che supera così la soglia dei 600mila. Con l’incremento di 23.248 nelle ultime 24 ore il totale è salito a 613.358. Questo nonostante i dimessi e guariti siano stati, nelle ultime 24 ore, 9.090.

Ciò fa sì che aumenti anche il numero delle persone che hanno necessità di essere ricoverate negli ospedali italiani. È stata superata la soglia dei 3mila pazienti in terapia intensiva, dopo l’aumento di 110 persone nelle ultime 24 ore. Il totale sale così a 3.081 persone in rianimazione che continua ad avvicinarsi al record registrato il 3 aprile scorso, quando in intensiva si trovavano 4.068 pazienti. Sono quasi 30mila, invece, i ricoverati con sintomi: con l’incremento, nelle ultime 24 ore, di 811, il totale dei pazienti nei reparti ordinari è salito a 29.444. È stato così superato il picco massimo raggiunto il 4 aprile scorso con 29.010 ricoverati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Affonda un gommone con 100 migranti: sei morti, tra cui un bimbo di 6 mesi. Open Arms: “Non ce l’ha fatta ad aspettare i soccorsi”

next
Articolo Successivo

“Rinunciamo alla messa per due settimane”: il vescovo di Pinerolo sospende le celebrazioni della domenica fino al 22 novembre

next