L’Autodromo di Monza ha messo a disposizione di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) le aree del centro medico del circuito per realizzare un check-point clinico avanzato che accoglie i mezzi di soccorso di primo e secondo livello e le ambulanze prima del loro accesso ai pronto soccorso degli ospedali del territorio. “Distribuiamo i pazienti in maniera più mirata verso gli ospedali più ricettivi”, ha spiegato Diego Saggiante, coordinatore ATT 118 Monza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Padova, incendia gli ombrelloni dei bar del centro: identificato 55enne senza fissa dimora. Incastrato dai video della sorveglianza

next
Articolo Successivo

Roma, in piazza la protesta dei lavoratori senza cassa integrazione da mesi: “Così non è più vita, non andiamo avanti. Servono pagamenti subito”

next