Si è rifiutato di far indossare al figlio di 10 anni la mascherina prima di entrare a scuola e la preside di una scuola elementare di Belluno è stata costretta a chiamare la polizia. “Mio figlio in classe non la mette la mascherina”, ha dichiarato l’uomo all’ingresso secondo quanto riferito dal Gazzettino. Secondo le nuove norme introdotte con il Dpcm del 3 novembre, tutti gli alunni, a partire dalla prima elementare, devono indossare la mascherina anche in classe, al banco.

“Gli dà fastidio”, ha detto il padre alla dirigente scolastica, che si è rifiutata di far entrare il bambino senza dispositivo di protezione. È servito l’intervento della polizia per riportare la calma. Ma gli agenti non sono riusciti a far cambiare idea all’uomo, che, alla fine, ha riportato il figlio a casa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Massimo 3 ore e mezza di lezione al giorno da inizio anno, scuola ripartita a singhiozzo in un istituto di Genova: “Siamo senza professori”

next
Articolo Successivo

Covid, come cambiano le mense scolastiche post-lockdown: “Menù semplificati, ma con meno varietà. E si inquina di più”

next